ErsuOnline

Premiazione Emuni

Sono Riccardo Bresmes, con il paper dal titolo “Death or artificial death?”, e Mariangela Gulisano, con “Ethical issues in child and adolescent psychopharmacology”,

rispettivamente per la sezione filosofico-giuridica e per la sezione scientifico-biomedicale, i 2 vincitori catanesi della prima edizione del “Souk” della Ricerca internazionale, promosso dall’Emuni e incentrato sul tema “Unità e diversità delle identità euromediterranee”, il network di università e istituti per l’alta formazione che ha sede in Slovenia, al quale hanno preso parte studenti da numerose sedi italiane, francesi, greche, egiziane, libanesi, palestinesi, romene, tunisine, turche, portoghesi, marocchine, algerine e israeliane.

La premiazione dei due migliori elaborati, scelti dalla commissione giudicatrice su un totale di 15 ricerche presentate, si è tenuta martedì scorso nell’auditorium di Villa Citelli, nel corso di una manifestazione organizzata dall’Area per le politiche comunitarie e internazionali dell’Università (Apoci).

Il contributo di Bresmes è stato giudicato meritevole del riconoscimento, per “aver trattato con acume e ponderazione filosofica il problema bioetico della fine della vita, mettendo altresì in rilievo i differenti apporti della cultura mediterranea e di quella anglosassone”. L’elaborato di Gulisano (capogruppo) ha “ottimamente coniugato il tema della bioetica e biodiversità in un originale progetto di ricerca scientifica che ha la possibilità, con il suo sviluppo, di avere risultati applicabili nel campo della neurologia infantile e nell’area euromediterranea”.

La commissione ha inoltre ritenuto degni di menzione i lavori di Martina Barchitta (capogruppo), Carlo Di Cataldo (capogruppo), Giuseppe Montesanto, Giampietro Giusso del Galdo e Dalia Vera Spessotto, in grado di abbinare la specificità degli argomenti affrontati con l’elaborazione delle prospettazioni proposte. I due migliori contributi saranno pubblicati sull’International Journal of Euro-Mediterranean Studies dell’Emuni e su altre importanti riviste scientifiche. Questi i nomi degli altri studenti che hanno presentato i contributi: per l’area filosofico-giuridica, Antonio Coco, Emanuele Coco, Fabiana Cristofari, Teresa Graziano. Per l’area scientifico-biomedicale hanno concorso Safaa Jeddari, Maria Vittoria Mazzamuto, Giuseppe Montesanto, Manuela Agata Pulvirenti, Tanja Matijević.

Nel corso della cerimonia sono intervenuti i delegati del rettore all’internazionalizzazione, Alberto Fichera e Lina Scalisi, il presidente della Scuola Superiore di Catania Giacomo Pignataro, e i docenti Antonella Agodi, Renata Rizzo e Giovanni Camardi, componenti della commissione giudicatrice.

Alfio Russo

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!